Posts Tagged ‘Silvio Berlusconi’

UN’ITALIA SENZA ‘BERLUSCONI’…

…a questo punto, credo che non la vedremo mai; almeno, la mia generazione, penso… l’impressione di queste ultime settimane estive è quella di un enorme baraccone montato su da PDL e PD, ognuno per squisite ragioni elettorali, per far vedere insomma che sono impegnati in qualcosa, mentre è ovvio stanno lì a fare più o meno nulla: il Governo del resto finora ha più che altro ‘rimandato’… Torniamo  a Berlusconi: io dico che la ‘sfanga’; alle brutte, resta a fare il ‘padre nobile’ dal di fuori, continuando a ‘telecomandare’ il partito; se gli va bene, partiranno a bomba con l’amnistia, per far vedere che ‘hanno tanto cuore la sorte dei carcerati’… un provvedimento che sarebbe scritto e approvato solo per favorire uno che in carcere non ci andrà mai (siamo in Italia). Insomma, volenti o nolenti, Berlusconi Silvio ce lo dovremo tenere finché campa; e comunque nel peggiore dei casi c’è già pronta la figlia, la quale alle soglie dei 50 ha davanti a sé una trentina d’anni di carriera politica; lei dice di no, ma diciamocela tutta: nessuna come lei è in grado di prendere voti; se, e dico se, dalle parti della rinnovata Forza Italia vorranno veramente andare avanti evitando l’implosione, Marina Berlusconi è l’unica opzione praticabile… altrimenti, chi vivrà vedrà, ma un centrodestra che organizza le primarie non ci credo: da quelle parti sono troppo fissati col ‘leader’, col ‘predestinato’: Marina Berlusconi metterà d’accordo tutti, e quelli della mia generazione saranno destinati a vedere un ‘Berlusconi’ dominare la scena politica italiana fino a quando avranno settant’anni… La prospettiva non è edificante, ma questo è; purtroppo, se in Italia ci fosse un’opposizione degna di tale nome, soprattutto se in Italia lo schieramento ‘non berlusconiano’ quando è andato al governo avesse approvato certe leggi per impedire a Berlusconi di ricandidarsi e venire rieletto, ora non saremmo così. Ora è troppo tardi, e nemmeno una sentenza penale sarà capace di farlo recedere; del resto, anche stavolta è riuscito nel suo intento: non si parla d’altri che di lui, è lui al centro della scena, è lui a fare disfare… Ne parlavo l’altro giorno con mio padre, che lo vota, perché crede alla ‘teoria del complotto’ (e intendiamoci, non è che mio padre sia uno di quelli che vanno alle manifestazioni… una persona di cultura medio – alta, che rappresenta la negazione dell’interpretazione macchiettistica dell’elettore berlusconiano come indottrinato dalla tv): se c’è stata ‘guerra’ con la Magistratura, Berlusconi l’ha vinta: ha vinto perché non è andato in galera, né ci andrà mai, ha vinto perché anche quando condannato continua ad essere lui il mattatore della politica italiana, ha vinto perché nonostante tutto continuano ad esserci milioni di persone disposte  a votarlo… E la colpa non è certo sua, né di chi l’ha votato: la colpa, purtroppo, è degli ‘altri’, quelli che non sono mai riuscito a ‘batterlo’ definitivamente, spesso per incapacità, ma in fondo anche per convenienza: togliete al PD il ‘Berlusconi’, l’uomo nero brutto e cattivo, il supercriminale da fumetto contro cui combattere, e cosa resta? Alla fine, fa comodo anche a loro: dopotutto, nemmeno Batman ha mai avuto la forza per eliminare il Joker una volta per tutte: senza l’uno, non esiste l’altro…