FABRIZIO FRIGO AND THE FREEZERS, “DONSUSAI” (RUNNING DOG / AUDIOGLOBE)

Un disco allegro che… parla di morte: lo descrivono così, il loro esordio sulla lunga distanza, i Fabrizio Frigo And The Freezers: quintetto toscano i cui componenti si sono dati il medesimo cognome – Frigo, omaggiando un sesto ‘Frigo’, Fabrizio (vero o supposto) cantautore surrealista francese…

Al di là dei giochi, “Donsusai” è un riuscito esempio di pop elettronico che spesso e volentieri si diverte a flirtare con sonorità rock, non di rado ‘punk’: qualche tempo lo si sarebbe potuto far rientrare, per quanto un po’ a forza nel calderone dell’elettroclash…

I ritmi sono costantemente sostenuti: synt, chitarre e sezione ritmica non concedono un attimo di quiete, lungo i poco meno quaranta minuti di durata lungo cui si snodato i dieci brani presenti.

Ritmi sostenuti e spesso volentieri ossessivi: non a caso, visto che “Donsusai” è un disco in massima parte dedicata alle ossessioni del quotidiano contemporaneo, sui cui campeggia un vuoto di senso che appare travolgere tutto e tutti, contro cui nemmeno i proverbiali ‘sentimenti’ sembrano poter fare granché; così, anche il tanto condannato ‘stress’, il proverbiale ‘logorio della vita moderna’ diviene un’ancora di salvezza, una valvola di sfogo: sono ‘stressato dunque sono’… se non fosse che, “tutti questi affanni”, si è condannati a lasciare presto questo mondo, e allora forse è meglio e più rassicurante, lanciarsi nell’abbraccio rassicurante della noia… manifesto di una ‘generazione di (potenziali) fenomeni’ che appare essersi smarrita, perdendosi nello schermo di uno smartphone… tanto poi moriremo presto… Un disco che, appunto, parla di morte: fin dal primo brano, laddove si inneggia al godimento del giovedì, tanto il sabato si finirà per morire…

Fabrizio Frigo And The Freezers assemblano un disco efficace, per quanto non originalissimo e talvolta un filo ripetitivo nei suoni, in buona parte riuscito nel suo essere uno sguardo sarcastico sulle ossessioni quotidiane dei tempi attuali.

Annunci

One response to this post.

  1. Sono stressata dunque sono….come vedi in ritardo. E sentirò, mi sembrano interessanti.
    Sheramentrefuoripppiove

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: