NOBEL 2012: FISICA – APPROFONDIMENTO

(AGI) – Roma, 9 ott. – “Il premio Nobel per la fisica di quest’anno e’ andato a due scienziati che sono riusciti a isolare e ‘mettere sotto il microscopio’ delle singole particelle quantistiche”. E’ il commento di Ezio Puppin, presidente consorzio interuniversitario scienze della materia, sui nuovi Nobel per la Fisica, David J. Wineland e Serge Haroche. “Il mondo che ci circonda e’ fatto di oggetti che si comportano in base a leggi che per noi e’ facile comprendere – ha spiegato Puppin – visto che siamo anche noi parte di questo stesso mondo. Questi oggetti pero’ sono costituiti da un numero enorme di altri oggetti, molto piu’ piccoli, che se presi individualmente si comportano in modo molto diverso, e strano.
Le leggi che regolano il comportamento di questi oggetti sono quelle della meccanica quantistica, formulate per la prima volta negli anni 20 del secolo scorso. Una delle cose piu’ strane e’ che questi oggetti possono essere, contemporaneamente, sia delle particelle (come le palle da biliardo) sia delle onde (come quelle che si propagano sulla superficie del mare). La meccanica quantistica funziona perche’, basandosi su ipotesi tanto bizzarre, riesce a spiegare molto bene tante cose. Fino a poco tempo fa pero’ nessuno era riuscito a prendere un singolo atomo o una singola particella di luce per poterle osservare individualmente, un po’ come fa il biologo quando studia i microbi al microscopio”. “Il premio Nobel per la fisica di quest’anno – ha detto Puppin – e’ proprio andato a due scienziati che sono riusciti a fare questo, cioe’ isolare e ‘mettere sotto il microscopio’ delle singole particelle quantistiche. E, per fortuna, hanno potuto confermare che il comportamento di queste particelle e’ proprio quello strano previsto quasi un secolo fa. Ricerche, le loro, straordinarie sia per la loro importanza sia per la difficolta’ tecnica degli esperimenti compiuti, che aprono pero’ molte interessanti prospettive nel campo dei computer quantistici e delle misure di altissima precisione”.

FONTE: AGI

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: