R.I.P. VIGOR BOVOLENTA (1974 – 2012)

Quando oggi ho letto la notizia, ci sono rimasto male, sebbene ormai le notizie di sportivi che vengono colti da malori più o meno improvvisi, non costituiscano più una novita, e su questo ci sarebbe da interrogarsi… Poi leggo che Bovolenta, una vita nella Serie A1 della Pallavolo, una bella carriera anche in Nazionale, con un argento olimpico, era nato il 30 maggio; io sono nato il 3 giugno, dello stesso anno: insomma ci separavano solo 4 giorni, e la cosa indubbiamente fa impressione. Bovolenta contiuanva a giocare per pura passione agonistica e divertimento, ormai più vicino ai 40 che ai 30; viene da chiedersi se non sia il caso di porre un limite, anche al di là di quello che dicono gli esami, perché magari il fisico sta bene e poi  cede di schianto, chissà… In tutti casi fa impressione, praticamente avevamo la stessa identica età… certo, io non faccio attività agonistica, per quanto quando vado in piscina o a correre, non mi risparmi; a volte mi chiedo se non esageri, se non sia il caso di andare piano, invece di pormi sempre degli ‘obbiettivi’, senza i quali fondamentalmente mi annoierei… Leggi queste notizie, e pensi…

4 responses to this post.

  1. Certo, fa molta impressione. E spiace molto per Vigor Bovolenta che ricordo bene ai tempi della Nazionale. Detto questo in B2, per ovvie ragioni, i controlli medici non sono così frequenti.
    Sono rarissimi i casi in cui il cuore cede di schianto senza aver dato segnali, anche minimi, e che a volte si sottovalutano, ma che se controllati possono far emergere affaticamenti o piccole patologie.
    Comunque sia queste sono solo chiacchiare, purtroppo.
    RIP

    Rispondi

  2. giovanissimo… spiace davvero.

    Rispondi

  3. Mah, non penso che sia successo perché era più vicino ai 40 che ai 30, in quegli stessi giorni in calciatore di 23 anni è caduto stecchito durante una partita per un infarto, non è morto solo per un miracolo.
    Il cuore è davvero matto, in tutti i sensi…

    Rispondi

  4. mi lascia perplesso il fatto che in gioventù gli riscontrarono anomalie cardiache…

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: