UN GOVERNO COI ‘COSIDDETTI’

Leggendo e ascoltando i commenti sulla formazione del nuovo Governo, ieri, mi è venuto da pensare che è proprio vero, che Berlusconi ha ‘cambiato la testa degli italiani’: nasce il Governo Monti, e tutti pensano a Passera…
Mi si passi la battuta, però… capisco benissimo che i ‘poteri’ messi nelle mani del nuovo Ministro dello Sviluppo Economico sono secondi solo a quelli dello stesso Presidente Monti, comprendo anche le perplessita di chi guarda ai ‘trascorsi’ di Passera, ma il Governo non è certamente solo lui.
La novità delle tre donne poste in ruoli – chiave è già stata sottolineata ampiamente, ma guardiamo un pò alle persone: la Cancellieri è indubbiamente una ‘brava’, una che ha lasciato un buon ricordo di sè in qualunque posto sia andata, che ha tirato Bologna fuori dal pantano e che stava facendo la stessa cosa con Parma. Poco o nulla so della Severino, la Fornero la conosco di nome, ma mi pare di aver letto affermazioni piuttosto equilibrate, da parte sua.
Come credo quasi tutti, molti dei Ministri non li conosco, o solo vagamente, di nome, quindi poco posso dire sulle loro capacità, ma l’impressione è che, sul piano generale, questo sia un Governo coi contro…….i. Certo probabilmente i singoli Ministri potranno avere posizioni opinabili, ma c’è un punto sul quale non credo si possa obbiettare: siamo di fronte a persone estremamente competenti e dunque credibili.
A dircela tutta: che differenza col Governo uscente!!!
Prima avevamo Frattini; ora, uno che da anni fa l’Ambasciatore negli U.S.A.; prima, avevamo La Russa (e vivaddio non saremo più costretti ad ascoltare la sua dizione molto approssimativa dell’italiano, fatta di ‘blindadi linge’ e quant’altro), ora abbiamo l’Ammiraglio Di Paola… e questi sono solo i due casi più lampanti.
Avremo finalmente un Ministro dell’Istruzione che, per quanto magari criticabile, non sembrerà uno messo lì ‘tanto per’ come chi l’ha preceduto; abbiamo, dopo anni, vivaddio un Ministero dello Sport… per non parlare dell’autentico calcio in faccia dato alla Lega col Ministero della Coesione Territoriale.
Addirittura, abbiamo un ‘Ministero dell’Integrazione’, assegnato al fondatore della Comunità di Sant’Egidio, che con i temi dell’integrazione, appunto, ha a che fare da 40 anni e passa.
Non guardiamo, quindi, solo Passera (e comunque, detto tra noi, Passera è uno che sa quel che fa, e da lui mi aspetto iniziative soprattutto nel campo delle nuove tecnologie, come ad esempio la diffusione della ‘banda larga’), guardiamolo tutto intero, questo Governo, e naturalmente aspettiamolo alla prova dei fatti.
Per conto mio, già non dover ascoltare più gli insulti di Brunetta, la saccenza della Gelmini, l’arroganza un filo guerrafondaia di La Russa, la protervia di Calderoli, e la lista potrebbe continuare, basta e avanza… probabilmente, ero talmente assuefatto alla mediocrità che adesso pure ‘sto Governo mi sembra un consesso di genii… staremo a vedere.

2 responses to this post.

  1. Posted by luigi on 24 novembre 2011 at 07:34

    già..tutti contenti….meno male…
    adesso però andremo a ridere quando verrà applicata l’ICI sulla prima casa e l’IVA al 23%..mi pare che in linea con tutti igoverni precedenti, a pagare saranno sempre gli stessi, cioè le fasce deboli…sicuramente ne beneficeranno le banche (buona pa proposta di ridurre a 300 euro il cash…sai quante commissioni andremo a pagare), e i ricchi, come sempre, se la ridono…
    io non vedo nulla di nuovo…

    Rispondi

  2. Posted by luigi on 24 novembre 2011 at 07:35

    ho dimenticato la firma..
    Luigi

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: