IN RICORDO DI ALESSANDRA MALDIFASSI (1971 – 1993)

che cantava questa canzone

 

e la cui vita è finita troppo presto, ormai tanti anni fa. L’ho saputo solo pochi giorni fa e questa scoperta mi ha portato un’ondata di tristezza e un senso di perdita che raramente ho provato in passato, anche per ‘mancanze’ più vicine a me. Non saprei nemmeno io il perché, anche considerando che il fatto è successo così tanto tempo fa: forse perché mi figuro questa bimba a cantare felice la sua canzone, assieme ai suoi amichetti delle Mele Verdi, il futuro davanti a sè, quasi una mia coetanea… E invece quel futuro le è stato in grandissima parte negato, quanta strada non percorsa. Al fondo delle cose probabilmente c’è il senso di una grande ingiustizia: nessuno dovrebbe terminare la propria vita così presto, per nessun motivo. Eppure, succede. Chi rimane si chiede perché, senza riuscire a trovare una cavolo di risposta, se non quello della nostra precarietà a fronte di eventi che avvengono in maniera del tutto casuale, capitando qua e là… e ci resta solo un senso di perdita, e l’angoscia dell’inspiegabile…

About these ads

13 responses to this post.

  1. Spiace sempre quando una giovane vita cessa il suo percorso.

    ps.
    Mi aspettavo un tuo post sul trionfo degli italiani agli europeri di nuoto… ; )

    Rispondi

    • @Smile: si, ma nonostante li abbia seguiti, non ho trovato lo ‘stimolo': sarà che gli Europei nelle annate olimpiche sono sempre un pò sotto tono, un ‘antipastino’, con molti atleti sotto carico in vista dell’altro appuntamento, più importante… ;-)

      Rispondi

  2. Io invece ho saputo della sua morte oggi leggendo un commento su YouTube, e ho postato sul mio profilo Facebook il video che Le Mele Verdi avevano registrato cantando “Pat la ragazza del baseball”:

    Anche a me ha fatto commuovere la triste notizia.

    Rispondi

  3. Posted by Super Fun on 4 settembre 2012 at 17:55

    Grandi e bellissimi ricordi di quand’ero piccolo e spensierato , vedevo questo cartone animato e non mi perdevo mai la sigla sia di apertura che di chiusura. La sigla sia per il testo , per la melodia e le voci è semplicemente fantastica! IL mio pensiero “và veloce come il vento” al ricordo di Alessandra che ci ha lasciato troppo presto! Del suo decesso ne son venuto a conoscenza da poco e pensando al tempo che è passato senza saper nulla di tutto ciò ora che ho 33 anni rimango senza parole!
    Grazie Alessandra , per la tua bella voce da solista che trasmette forti emozioni…sarò sempre un tu fun come lo son sempre stato da decenni ad oggi!

    Classe 1979 presente !

    Rispondi

  4. Posted by luca on 3 marzo 2013 at 11:59

    una grande alessandra maldifassi devo dire che io con queste sigle sono cresciuto con lei mi spiace che se ne sia andata cosi giovane alessandra aveva ancora molto da dare secondo me

    Rispondi

  5. Posted by maurizio cappetta on 16 marzo 2013 at 00:04

    mi dispiace anche a me che morta ma come e morta di che malattia non mi perdevo un episodio di pat .

    Rispondi

  6. E si’ cosi’ è davvero una ingiustizia …Ho risentito questa canzone ancora prima di sapere della sua disgrazia e mi è venuto il magone di quando avevo si e no 6 8 anni …E’ pensare che Domenica sono andato a trovare un amico della mia eta’ 36anni morto in moto nel 2006 “29 anni” e li vicino c’era pura la ragazza di Genova deceduta a 23 anni per tumore al cervello….. Niente da aggiungere solo il fatto che spero che dove siano ora sia meglio che in questo inferno…..

    Rispondi

  7. Io l’ho saputo solo oggi invece, della morte di Alessandra, e credimi, condivido quello che hai scritto: pure io sono triste! Amavo questa canzone, amavo questa voce e sapere che è morta, seppure non l’ho neanche mai vista, bè mi rende triste.

    Rispondi

  8. Posted by Alec on 9 agosto 2013 at 17:10

    Io l’ho saputo oggi e mi dispiace comunque. Era una delle canzoni dei cartoni animati che seguivo, anche se non ricordo gli episodi e la storia.
    Mi piaceva sentirla cantare come anche tutt’ora, peccato che non ci sia più, aveva solo 22 anni.

    Classe 1986 presente

    Rispondi

  9. Posted by simone boldrini on 11 marzo 2014 at 00:20

    sapete mica dove riposa Alessandra? mi piacerebbe portarle un mazzo di fiori…

    Rispondi

    • Purtroppo non ne ho idea…

      Rispondi

      • Posted by simone boldrini on 11 marzo 2014 at 20:33

        si ho contattato anche qualcuno del sito delle m.v. mi dicono che e’ in un cimitero di milano e che la famiglia ha deciso di non rendere pubblico per chiari motivi di privacy.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 110 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: